il Quotidiano Immobiliare

AGENCY

24/04/2015
di Pietro Zara

l’Agente immobiliare tra aste e NPLs

Ospiti: Mirko Frigerio, Simone Luchini e Michele Vitucci

Italia • Questa nuova puntata de l’Agente immobiliare è dedicata alle aste e ai NPLs, un mondo particolarmente vasto e ricco di potenzialità. I numeri di questo comparto sono oggi impressionanti ma, nonostante le opportunità presenti, rimane una via ancora poco battuta dai potenziali acquirenti (o meglio aggiudicatari), intimoriti dalla complessità delle procedure. Può l’agente immobiliare diventare una figura di riferimento per chi vuole avvicinarsi al mondo delle aste? Lo abbiamo chiesto a Mirko Frigerio di ReFinance, a Michele Vitucci dello Studio Vitucci e all’esperto di aste e NPLs Simone Luchini.

I Non Performing Loans sono, tradotti in italiano, i crediti deteriorati. È un comparto, spiega Vitucci, dai numeri veramente significativi, derivanti da quelle situazioni per il quale il debitore si trova impossibilitato ad adempiere con regolarità al pagamento del proprio debito. Ciononostante, chi non se ne intende è ancora restio a partecipare ai procedimenti d’asta: questo perché, spiega Frigerio, c’è poca conoscenza del settore. Questo segmento riserva però un ampio ventaglio di opportunità: oggi in Italia si contano 330 milioni di euro di crediti deteriorati che, tradotti in immobili, significano circa 220 mila unità derivanti da esecuzione immobiliare. Sono diversi i grandi soggetti che si sono già messi in moto per facilitare le aste immobiliari, in primis Italfondiario Real Estate, Prelios, Primus Partner e UniCredit. Luchini spiega che da parte delle banche e delle società si sta intensificando la tendenza a ricorrere alle reti di agenti immobiliari per promuovere localmente gli immobili all’asta. In questo meccanismo, l’agente immobiliare diventa il “braccio armato” che gli istituti utilizzano per recuperare il proprio credito.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, sui nostri siti utilizziamo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.