il Quotidiano Immobiliare

AGENCY

08/12/2017
di Redazione

Saldo e stralcio: un'operazione win-win

Italia • Tra le varie operazioni che un debitorie e un creditore possono effettuare per risolvere la pendenza del primo, ne esiste una particolarmente efficace ma ancora poco sfruttata. Con Simone Luchini dell’Associazione T.S.E.I., Mirko Frigerio, CEO di Astasy, e il Notaio Rosario Franco, si cerca di comprendere il vero potenziale del “saldo e stralcio”. Questo tipo di operazione, rientrante in quelle di tipo win-win, prevede un accordo tra le due parti dove la prima s’impegna a estinguere il proprio debito in tempi certi, pagando una somma inferiore a quella dovuta.

Questo, in caso di mutuo ipotecario, permette ai due soggetti contraenti una via di risoluzione stragiudiziale, in quanto permette al debitore di vendere il proprio immobile al di fuori del contesto di un’esecuzione immobiliare, che comporterebbe un deprezzamento del bene in tempi decisamente più lunghi. Un vantaggio anche per la banca che nonostante una perdita del credito può ottenere in modo certo e rapido una gran parte della somma dovuta e non doversi fare carico di una struttura da dover poi gestire.
Questa operazione, attuabile anche se l’immobile è già sottoposto a procedura di esecuzione, riguarda anche l’intervento di un agente immobiliare, dall’esperienza non indifferente, che potrà portare a termine la transazione richiedendo una provvigione ad entrambe le parti. Particolarmente interessante anche l’approccio offerto in queste situazioni dalla figura del notaio, il quale ha dalla sua garanzie legislative come il “Deposito Vincolato” e che può anche essere un supporto all’acquirente, non solo una figura terza al di sopra delle parti.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, sui nostri siti utilizziamo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.