Copernico40 è un progetto di rete nato nel 2015 per iniziativa del giornale online il Quotidiano Immobiliare, la testata di riferimento dell’industria e della filiera di settore, consultata tutti i giorni dai top manager delle aziende che si occupano di real estate, costruzioni, servizi di gestione del costruito, fornitura impiantistica e di componenti e consulenza integrata.

Nel suo ambito di attività editoriale il Quotidiano Immobiliare realizza giornali, settimanali, riviste cartacee, produzioni televisive, convegni e incontri con focus sui temi immobiliari.

La ricerca di una piattaforma di dialogo organizzato e coordinato tra tutti i protagonisti della filiera immobiliare è stato l’elemento che ha portato alla creazione del progetto Copernico40 che si articola in sette Tavoli Professionali, ognuno composto da operatori in rappresentanza dei seguenti comparti: Investitori, Costruttori, Fornitori Manifatturieri, Fornitori di Servizi, Studi di Architettura e Progettazione, Studi di Ingegneria, Tecnologia Digitale.

I tavoli


Tutti i Tavoli sono caratterizzati dal brand Copernico40 e dal nome del comparto di riferimento (es. Tavolo Copernico40 Costruzioni). I membri dei singoli Tavoli si incontrano periodicamente secondo un calendario prefissato annualmente, ammettendo al proprio interno un rappresentante di ciascuno degli altri Tavoli. In questo modo nasce un confronto immediato e diretto sulle specifiche problematiche in discussione tra tutti gli attori protagonisti dell’intera filiera immobiliare. A tutti i Tavoli sono iscritti di diritto i membri delegati da Assoimmobiliare e Ance.

Ai Tavoli partecipano società e studi professionali i cui nominativi sono stati inizialmente cooptati da ilQI e successivamente estesi ad ulteriori partecipanti in base a referenze di eccellenza. Copernico40 non è un’associazione aperta a chiunque ma si presta a coinvolgere solo manager, professionisti, società che siano in possesso di chiari requisiti di legalità, storia professionale, apprezzamento del mercato e di complementarietà rispetto alle aziende facenti parte dell’intero progetto Copernico40. Complessivamente al momento sono oltre 120 le realtà d’impresa che aderiscono a Copernico40 costituendo un modello unico e originale di interrelazione di filiera.

Il presidente di Copernico40 è il suo fondatore Guglielmo Pelliccioli che si avvale di un Consiglio direttivo composto da sette membri nominati dal Presidente e un massimo di altri sette, indicati da ogni singolo Tavolo. Tutti vengono nominati con durata annuale e non percepiscono alcun tipo di emolumento o rimborso spese.

Gli obiettivi


Gli obiettivi del Sistema Copernico40 sono molteplici:

  • Facilitare le occasioni di incontro tra i diversi interpreti della filiera immobiliare per creare interazione e collaborazione
  • Elaborare proposte e soluzioni da mettere a fattor comune nei processi decisori e operativi dell’industria immobiliare
  • Condividere informazioni dirette sui mercati nazionali e internazionali
  • Proporsi a eventuali committenti, nazionali ed esteri, interessati a interagire con un sistema integrato d’imprese o con le singole aziende preselezionate con i criteri d’eccellenza sopra esposti.
  • Partecipare a fiere e manifestazioni in Italia e all’estero con il brand Copernico40
  • Accompagnare investitori o soggetti esteri che intendono operare in Italia
  • Creare un  confronto aperto tra settori diversi della filiera nell’ottica di una sinergia operativa
  • Indicare linee guida da far condividere al settore immobiliare
  • Interfacciarsi con le Associazioni di riferimento quali ad esempio Assoimmobiliare e Ance, Istituzioni, Università, per avviare un confronto su temi e proposte che nascono dai singoli Tavoli e definire possibili sinergie per lo sviluppo dell’industria immobiliare
  • Partecipare e collaborare alla buona riuscita degli eventi organizzati da e con il Quotidiano Immobiliare
  • Incrementare il numero delle eccellenze professionali e industriali che intendono aderire ai Tavoli sulla base di un approccio collaborativo e proattivo. Tale incremento dovrà essere commisurato al mantenimento di un’efficienza operativa, decisionale, rapida e funzionale.
  • Analizzare l’evoluzione dello scenario del mercato immobiliare approfondendo le tendenze, le prospettive di sviluppo, con approfondimenti su case history più interessanti per creare nuovi modelli di business e di servizi

I gruppi online


I Tavoli e i partecipanti non sono soggetti a vincoli o patti particolari salvo la condivisione del progetto generale di integrazione e l’impegno a partecipare alle varie sessioni portando il proprio contributo originale di idee e proposte.

Tutti i partecipanti sono coinvolti in una Community online chiusa, in Gruppi indipendenti per ciascun Tavolo, dove i membri possono comunicare tra loro liberamente e inviare le proprie osservazioni. Ogni Gruppo della Community è moderato dalla redazione de il Quotidiano Immobiliare.